Corsi SILISIS DM 85/05                                                                Laboratorio di Filosofia 1

                                                                                                          prof. G. Piazza

Corsisti: Di Luzio Claudia - Grazioli Giampaolo

 

UNITÀ  DIDATTICA SU HOBBES

Leviathan  cap. VIII

 

Nella programmazione: dopo aver trattato il giusnaturalismo

Tempi: 4 ore

Metodologia:

Strumenti: manuale, testi dell’autore, scheda di lettura con esercizi

Prerequisiti:

-         dimestichezza con il linguaggio filosofico

conoscenza della Storia (in particolare inglese) del 600

-         conoscenza del pensiero filosofico precedente all’autore

-         saper affrontare la lettura di un testo filosofico

-         capacità di collegamento/confronto tra autori differenti su una tematica

Obiettivi:

 

 

I PARTE (metodo problematico)

            Illustrare il pensiero del filosofo, con riferimento anche alla vita e alle opere, in una contestualizzazione storica.

L’autore viene generalmente stigmatizzato come il filosofo della “guerra di tutti contro tutti”; partire da questa definizione che Hobbes dà dello stato sociale naturale, per evincere che tale situazione è riportabile alle passioni principali dell’uomo, prima fra tutte il DESIDERIO, desiderio di potere. Infatti la creazione dello stato nasce dall’intervento della ragione su questa condizione naturale di guerra totale.

Da qui introdurre il testo del cap. VIII del Lieviatano sulle virtù intellettuali, servendosi del cap. VI della stessa opera, in cui parla delle passioni, fornendo magari uno schema grafico riassuntivo. (v.all.1)

 

Ø      Lettura del testo in classe

Ø      Esercizi:

1.      cosa sono per Hobbes le virtù intellettuali?

2.      esponi quali e quante sono le virtù naturali e come si caratterizzano nella loro peculiarità

3.      esponi quali e quante sono le virtù acquisite e come si caratterizzano nella loro peculiarità.

4.      nel testo non è esplicitato in cosa consiste l’ingegno acquisito, puoi desumerlo da quanto argomentato nelle ultime pagine?

5.      spiega cosa sia la pazzia per l’autore, quali sono le cause ad essa attribuite nel corso dei tempi e come si manifestano

6.      c’è qualche passo riconducibile alle teorie altrove più chiaramente esplicitate da Hobbes?

Ø      Lezione frontale sul sistema pitagorico-platonico,come sostrato alla teoria delle passioni. Si articolerà secondo questi punti:

 

Si veda più in dettaglio gli allegati 2 e 3.

 

 

II PARTE (metodo zetetico)

Gli alunni sono invitati a trarre esempi dalla vita sociale attuale che comprovino la teoria di Hobbes sulle virtù intellettuali, facendo riferimento ai seguenti punti:

 

 

SPUNTI PER EVENTUALI LAVORI INTERDISCIPLINARI

Letteratura: commedia dell’arte, melodramma.

Teatro greco: la maschera simbolo delle passioni.

Arte: teoria delle passioni nell’iconografia barocca.

Musica: accademie platoniche, primo melodramma del 600, rapporto oratione e musica come ancilla e serva.

 

Allegati:

Mappa delle passioni secondo Hobbes

L'armonia delle passioni tra XV e XVIII secolo

Monocordo del Mundus