QUESTIONARIO SULLA LETTURA NELL'INSEGNAMENTO DELLA FILOSOFIA

 

  1. Quali obiettivi di conoscenza, competenza e atteggiamenti possono essere specificamente perseguiti attraverso la lettura dei testi nell'insegnamento della filosofia?

  2. Quali modalità di lettura sono più frequentemente praticate in classe:

    a) lettura in classe di uno o più  testi filosofici integrali
    b) lettura antologica
    c) lettura individuale di testi filosofici
    d) lettura individuale di testi critici o storiografici
    e) lettura individuale o in classe di testi letterari di interesse filosofico

  3. La lettura in classe di un testo filosofico integrale (adottato):
    a) quali testi sono adottati nei tre anni di corso
    b) la lettura avviene in classe, è assegnata a casa, o si svolge parte in classe e parte a casa?
    c) quanto tempo nella programmazione è dedicato alla lettura?
    d) quale "modello di lettura" (Ruffaldi) è adottato?
    e) sono previsti sussidi come schede di lettura? Come sono strutturate?
    f) sono proposti esercizi sul testo allo studente?
    g) sono previsti momenti di discussione del testo?

  4. La lettura antologica:
    a)è previsto il ricorso alla lettura antologica? Quale spazio occupa nella programmazione? C'è una distinzione tra ore dedicate alla spiegazione e ore dedicate alla lettura antologica?
    b) la lettura dell'antologia conclude un periodo di spiegazione, illustrandone i contenuti, o è integrata allo svolgimento di un'unità o di un percorso?
    c) la lettura è svolta dal docente o è prevista un'attività da parte degli studenti?
    d) quale "modello di lettura" è adottato?
    e) quali esercizi sono proposti allo studente?
    f) è previsto un momento di discussione del testo?

  5. La lettura individuale (consigliata):
    a) il docente consiglia letture agli studenti? I consigli sono individualizzati?
    b) come sono valorizzate le letture individuali degli studenti?