QUESTIONARIO SULLA PROGRAMMAZIONE COLLEGIALE E INDIVIDUALE IN FILOSOFIA

IL PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA

1) Il piano contiene un'analisi epistemologica e didattica delle diverse discipline?

2) Se sì, specifica finalità, obiettivi, contenuti essenziali, tempi, criteri di valutazione dell'insegnamento della filosofia?

3) Specifica altri elementi riguardanti l'insegnamento della filosofia?

 

I DIPARTIMENTI DI MATERIA (FILOSOFIA)

1) Quante volte e ogni quanto tempo si riuniscono?

2) Sono sempre convocati dal dirigente scolastico? In alcuni casi si autoconvocano?

3)  A quale scopo si riuniscono?

4) Quali documenti hanno prodotto?

5) Tendono a confermare documenti già prodotti o ne producono di nuovi?

6) Esiste una programmazione d'istituto? Definisce finalità, obiettivi, contenuti essenziali, tempi dell'insegnamento della filosofia? In quali termini?

7) Quali sono, se ci sono, le fonti della programmazione (Programmi Brocca, documenti della SFI...)?

8) La programmazione d'inizio anno viene periodicamente verificata?

9) Il dipartimento costituisce gruppi di lavoro su temi specifici?

10) I docenti progettano attività comuni alle diverse sezioni? Lo fanno all'interno dei dipartimenti di materia o al di fuori?

11) Come viene vissuta per lo più dai docenti la partecipazione alle riunioni di dipartimento?

 

LA PROGRAMMAZIONE DEL DOCENTE

1) Come viene recepita nella programmazione del singolo docente quella d'istituto?

2) Quali sono gli aspetti più significativi delle singole programmazioni?

3) Come sono articolate (finalità, obiettivi, contenuti, tempi...)?

4) Come viene coordinata la programmazione in filosofia con quella delle altre discipline?

5) Come viene comunicata agli studenti e ai genitori la programmazione? Quale grado di conoscenza della programmazione è verificabile negli studenti?

6) Quale grado di corrispondenza c'è tra programmazione e pratica didattica?